A proposito di TCC VET


L’istruzione professionalizzante in Europa si trova spesso di fronte a difficoltà di posizionamento e carenza di appeal riconducibili, almeno in parte, al livello ancora troppo basso nell’utilizzo di strumenti digitali nella proposta formativa. Esiste infatti una evidente asimmetria tra l’universo dei device digitali, con cui gli studenti vivono ed interagiscono abitualmente, e l’organizzazione del sistema formativo che si trovano a frequentare, solitamente un po’ datata e non in grado di stare al passo con i tempi. In molti Paesi europei l’avvento del digitale nei sistemi educativi è già una realtà, e gran parte delle scuole sono dotate di tutti i dispositivi tecnologici per affrontare il lavoro nelle classi, ma sovente ciò che ancora manca è un adeguato livello di competenza digitale da parte dei docenti, i quali non hanno potuto godere della formazione necessaria per farne uso con disinvoltura e trarne il massimo beneficio nel rapporto con gli studenti.

Attraverso un maggior ricorso agli strumenti digitali nelle loro lezioni, gli insegnanti e i formatori hanno l’opportunità di accrescere la loro professionalità implementando nuove tecniche di insegnamento. TCC VET si propone quindi di offrire un sostegno agli insegnanti delle scuole professionali, fornendo loro gli strumenti digitali e interattivi utili ad introdurre la tecnologia moderna nelle lezioni. Inoltre, e altrettanto importante: il progetto prevede lo sviluppo di una manualistica utile a comprendere con facilità come utilizzare questi strumenti in modo efficace in classe.
TCC VET va quindi nella direzione di contribuire alla formazione di insegnanti in possesso di un bagaglio professionale più completo e al passo con i tempi, in grado di garantire agli studenti l’acquisizione delle conoscenze e delle competenze trasversali necessarie per l’ingresso nel non facile mercato del lavoro una volta lasciata la scuola.
Un percorso strategico condurrà passo-passo le scuole verso una complessiva e progressiva transizione digitale, agevolando l’utilizzo dei risultati della valutazione al fine di elaborare Piani d’Azione che contemplino l’aggiornamento dei programmi di studio e dell’ambiente di apprendimento (corsi nuovi o rivisitati, moduli didattici innovativi ecc.). Con questo percorso strategico a disposizione, le scuole potranno sviluppare quanto previsto prendendo come punto di partenza i curricoli attuali.

Risultati attesi dello sviluppo e dell’implementazione degli output progettuali:

*sensibilizzare gli insegnanti sull’uso di nuovi metodi di insegnamento;
*motivare gli insegnanti ad utilizzare strumenti digitali e modalità di insegnamento interattive;
*assicurare la continuità nello sviluppo della carriera degli insegnanti;
*sviluppare effetti positivi sull’approccio degli studenti per coinvolgerli nelle lezioni;
*aumentare la partecipazione attiva degli studenti alle lezioni;
*sviluppare le capacità di apprendimento degli studenti;
*fornire l’ambiente scolastico necessario per l’interazione, sviluppare il pensiero critico degli studenti e la loro attitudine verso la risposta ai quesiti, aumentare la partecipazione;
*allineare la pratica in classe con la politica scolastica in materia di modalità dedicate di insegnamento interattivo, visivo e digitale;
*elaborare piani d’azione a livello scolastico su questi temi;
*favorire lo scambio ed il sostegno reciproco tra insegnanti motivati per quanto riguarda l’implementazione di strumenti digitali e modalità moderne di insegnamento interattivo.